Categoria: Stagione 2019/2020

TRASFERTA DIFFICILE PER IL GUELFO IN TERRA FERRARESE

12° giornata – Sabato 14 dicembre ore 21,00

Dopo aver incassato l’ennesima sconfitta, il Guelfo è oramai relegata alla posizione di fanalino di coda insieme al Molinella e, ci si appresta ad una difficile trasferta in terra ferrarese.  “Siamo alle battute finali della fase di andata e, purtroppo, la nostra situazione di classifica è più penalizzante di quanto non sia il valore reale del nostro team ma, purtroppo, dobbiamo fare i conti con la realtà.” Ha sentenziato il direttore sportivo Marco Caprara. “Il prossimo incontro ci vede impegnati contro la BK 2018 Ferrara, una formazione con atleti di grande valore, come hanno dimostrato anche contro Fiorenzuola la scorsa settimana. D’altra parte il secondo miglior marcatore del campionato è proprio un cestista ferrarese: Alex Percan e, non da meno, sono gli altri come Serravalli e Cortesi ecc.., insomma, una compagine costruita per combattere al vertice della classifica. Dal canto nostro invece – prosegue il D.S. – dovremmo ancora fare a meno di Amoni, che deve purtroppo osservare ancora una giornata di squalifica, oltre al fatto che Bernabini non è riuscito a recuperare il suo stiramento.”

Come dice coach Cavicchioli: “ Scenderemo in campo senza piangerci addosso ma con la consapevolezza che un atteggiamento combattivo e positivo può fare la differenza, e questo il Guelfo lo ha già dimostrato proprio con squadre altamente blasonate”.

GRANDE PROVA DEL GUELFO CHE SFIORA LA VITTORIA

Bologna Basket 2016 – Guelfo Basket 82-80

Parziali (31-17,49-41, 67-59)

B.B.2016: Pasquali NE, Resca 22, Mazzocchi 0, Zhytaryuk 11, Fontecchio 6, Elio NE, Guerri NE, Fin 10, Zanetti NE, Nucci 18, Aglio 8, Graziani 7.  All: Lolli Matteo.   Vice All. : Rota.

Guelfo Basket: Wiltshire 2, Bernabini 3, Bonetti NE, Baccarini NE; Bonazzi 2, Murati 2, Bergami 8, Musolesi NE, Pieri 8, Govi 19, Pederzini 14, Amoni 22. All.: Cavicchioli Marco      Vice All. :Pavarelli e Paggetti

Venerdì sera al PalaSavena i guelfesi hanno dato prova di essere una squadra temibile anche dalle formazioni più quotate come il Bologna Basket 2016. La gara è iniziata con due triple da parte dei giallo-blu che si sono trovati in vantaggio ma, la risposta degli avversari, non si è fatta attendere e, nel giro di pochi minuti, i ragazzi allenati da coach Lolli hanno preso il largo infilando una serie di bombe. Il primo quarto si è concluso così con ben 14 lunghezze di distacco. Nel secondo parziale i ragazzi allenati da Cavicchioli recuperano terreno, grazie anche ad una bella prestazione dell’esperto Francesco Amoni.

Al rientro dagli spogliatoi sono i padroni di casa che iniziano ad accusare un calo di concentrazione. Molti gli errori a canestro e diversi i rimbalzi invece reperti dal Guelfo che oltretutto, pressa in difesa i bianco-blu costringendoli all’errore.

Nell’ultimo quarto quindi gli animi si scaldano, a causa purtroppo di un arbitraggio non sempre all’altezza. Il guelfo recupera ben 8 lunghezze e si porta 72-71. Qui Amoni, esasperato, risponde all’arbitro che gli ha appena fischiato il 5 fallo, forse inesistente. Il direttore di gare commina ad Amoni un tecnico e l’espulsione. Il Bologna ha a sua disposizione 4 tiri liberi eseguiti da Nucci.  Il guelfo, con Govi, risponde con 2 liberi ed una tripla portando il risultato 78-77. Manca meno di un minuto e si gioca tutto di tattica. La partita finisce con un’amara sconfitta per i giallo-blu che si meritavano di più, così come ha dichiarato alla fine dell’incontro lo stesso Cavicchioli.

GUELFO IN TRASFERTA CONTRO BOLOGNA BASKET2016

Reduci da due importantissime vittorie, i giallo/blu allenati da Marco Cavicchioli affrontano la trasferta bolognese di venerdì 29 novembre, ore 20.00 (presso il PalaSavena di San Lazzaro), con la dovuta motivazione ma, anche, con la consapevolezza di affrontare una squadra di grande valore.

“Abbiamo dimostrato – ci dice il coach guelfese – di essere una team che, con la giusta concentrazione e costanza, può espugnare anche i parquet più difficili. In questo momento stiamo affrontando un momento di crescita, soprattutto motivazionale, pertanto la partita di venerdì contro il Bologna Basket, squadra di alto rango, vuole essere per noi un’ulteriore prova. Ho chiesto ai miei ragazzi di crederci fino in fondo e di scendere in campo facendo il massimo”.

“Dal canto loro – prosegue mister Cavicchioli – i bolognesi giocano in casa, davanti al loro pubblico, e ci tengono a riscattare la recente sconfitta in casa della capolista.  Il coach rosso/blu Matteo Lolli ha tra le sue fila giocatori assai esperti e forti sotto canestro come Fin, Fontecchio e il giovane Aglio. Noi da parte nostra dovremmo fare un gioco veloce e attento in difesa cercando di sbagliare il meno possibile facendogli sentire il nostro fiato sul collo.”

SECONDA MERITATA VITTORIA CONSECUTIVA PER IL GUELFO

Guelfo Basket ProSic Progetto Sicurezza – BRM Basket 2000 RE 79-74

Parziali: 15-24, 36-42, 59-65

Guelfo Basket: Wiltshire 6, Bernabini 11, Bonetti NE, Baccarini 0, Bonazzi 2, Murati 5, Bergami 6, Musolesi NE, Pieri 6, Govi 16, Pederzini 18, Amoni 9.

All: Cavicchioli     Vice: Pavarelli e Paggetti

Basket2000 R.E.: Brevino NE, Cunico 10, Astolfi 0, Bartolini 5, Sakalas 19, Paparella NE, Pini 7, Caiti NE, Bertolini F. NE, Germani 19, Magni 14, Piccinini NE.

All: Tassinari    Vice: Gibertoni

Nell’anticipo della 9^ giornata di Campionato Serie C Gold, nonostante i pronostici dessero come favoriti i reggiani della BMR Basket 2000, il Guelfo Basket è riuscito a beffare gli avversari.  I ragazzi di Cavicchioli sono partiti fin da subito motivati e grintosi con una tripla di Govi poi un canestro di Wiltshire ed un secondo di Bonazzi. In pochi minuti il Guelfo si è portato in testa per 7-2.  Sono bastate però poche azioni ai reggiani per pareggiare i conti e portarsi in vantaggio ma, i padroni di casa, non hanno mollato l’osso e non si sono fatti distanziare di troppe lunghezze. Nel secondo quarto Germani e Sakalas fanno la differenza mentre tra le fila del Guelfo Bernabini mette a segno un paio di triple vincenti e Bergami fa il resto. Il parziale si chiude con soli 6 punti di differenza. Si va negli spogliatoi. Le formazioni rientrano in campo e questa volta è l’esperto Amoni a mettere a segno una tripla per i padroni di casa. I reggiani iniziano a sbagliare e ne approfitta Pederzini portando il Guelfo 41-42. E’ancora Pederzini che infila una tripla che consente il sorpasso, da qui in poi è un testa a testa da cardio palma, in cui le decisioni arbitrali, fanno la differenza. Fischiato un tecnico ad Amoni e poi un tecnico all’ allenatore dei reggiani Tassinari. Si chiude il parziale per 59-65. Reggio Emilia sente la pressione e commette qualche errore di troppo e qualche fallo di troppo, i bolognesi sono bravi questa volta a rimanere concentrati. Importantissimi i due liberi messi a segni da Pieri negli ultimi secondi di gioco così come l’ultimo canestro di Govi che assegnano ai padroni di casa due meritatissimi punti in classifica.

TRASFERTA A MOLINELLA VINCENTE PER IL GUELFO

Pallacanestro Molinella – Guelfo Basket 63-75

Parziali (19-26/41-36/50-59)

MOLINELLA: Brandani NE, Ranzolin 11, Zuccheri 0, Frignani 4, Gianninoni 6, Bonanni 13, Lanzi 0, Manojlovic 8, Giuliani 5, Tedeschi 16, Calcia 0. All. Gabriele Giuliani

GUELFO: Wiltshire 4, Bernabini 5, Bonetti 0, Baccarini 11, Bonazzi 10, Mirati 6, Bergami 9, Musolesi NE, Pieri 1, Govi 12, Pederzini 2, Amoni 15. All. Cavicchioli .

Un sabato sera giallo-blu. La partenza dei ragazzi di Cavicchioli sul parquet dei padroni di casa del Molinella, è stata lenta ma progressiva. Incisive le due bombe di Amoni e Govi e, importanti i falli subiti da quest’ultimo, trasformati in punti.

Nel secondo parziale i troppi errori del Guelfo lasciano spazio ai bianco-azzurri che riescono a prendere più rimbalzi sotto canestro e a mettere più pressione in difesa tanto da riprendere i 6 punti di svantaggio e addirittura a chiudere il quarto davanti per 41-36.

Dopo la pausa invece sono i ragazzi di Giuliani che entrano “in palla” e il Guelfo ne approfitta con Bergami che segna in questo parziale metà dei punti che ha messo a segno in questa gara e poi Bernabini sigla la vittoria del parziale con una bella palla da tre punti che porta i Guelfesi a chiudere in vantaggio per 50-59.

Nell’ultimo quarto la situazione si surriscalda e, dopo pochi minuti, il tecnico di Molinella Giuliani prende un primo fallo tecnico, poi un secondo e viene espulso. Ne approfitta il Guelfo che riesce a prendere qualche rimbalzo in più sotto canestro e a segnare, anche se poi non approfitta di un contropiede senza difesa. Nel finale poi la tripla di Amoni e i due tiri liberi di Wiltshire chiudono l’incontro a favore del Guelfo con 12 lunghezze di vantaggio.

Le dichiarazioni finali di due protagonisti: Andrea Baccarini (K) – “Ci voleva proprio. Questa vittoria che ora ci darà la carica giusta per impegnarci maggiormente.” E il play Cristian Murati – “E’ stata una partita intensa. Abbiamo tenuto un buon ritmo e la concentrazione giusta.”

LA VIA DEL RISCATTO PER IL GUELFO PASSA DA MOLINELLA.

La compagine giallo-blu sta attraversando un periodo difficile. Ultima in classifica a soli due punti, la squadra allenata da Cavicchioli ha bisogno di uno scatto di orgoglio che gli consenta un’iniezione di fiducia e, soprattutto, ha la necessità di ottenere una vittoria che gli consenta di non perdere il contatto con le altre squadre. Sabato 16 novembre alle ore 21.00 il Guelfo Basket affronterà, per l’ottava giornata di Campionato di C Gold, la Pallacanetro Molinella sul loro terreno di gioco.

“Purtroppo durante il corso degli incontri disputati fino ad ora abbiamo accusato un calo di concentrazione e di rendimento che ci penalizzano fortemente.” Ha dichiarato il coach guelfese.”

“Sabato sera a Molinella dovremmo fare a meno ancora di Musolesi – prosegue- ma fino ad ora la sua assenza non è stato certo il nostro problema più grande. La nostra difficoltà, ora, è avere un rendimento costante. Al momento purtroppo il nostro gioco ha troppi alti e bassi. Troppe le gare perse per una manciata di punti, non tanto per una reale disparità tecnica sul campo, quanto per un calo psicologico proprio nei momenti decisivi.”

“Molinella – dichiara il D.S. Caprara – ha un roster formato da alcuni giovani di valore tra cui Giuliani, figlio dello stesso coach e uno “zoccolo” collaudato formato da Lanzi, Frignani e Ranzolin che ben conosciamo. E’ una compagine che pur essendo neo promossa ha dimostrato di essere un team capace di mettere in difficoltà anche formazioni più accreditate. Noi dobbiamo affrontare questa trasferta determinati perché vogliamo portarci a casa questa vittoria importante”.

TRASFERTA OSTICA PER GUELFO A CASTELNOVO MONTI

Rientra dopo l’infortunio Filippo Govi. Assente ancora Musolesi.

L’attuale posizione in classifica del Guelfo Basket è piuttosto scomoda e, certamente l’L.G.Competiton  non è certo un avversario da sottovalutare. Attualmente i punti che separano le due formazioni sono soltanto due e, per questo motivo, la gara diventa fondamentale per entrambe le fazioni.

Il D. S. giallo-blu Marco Caprara ha dichiarato – “Andiamo a Castelnovo consapevoli che troveremo un avversario agguerrito e difficile, soprattutto in casa. I reggiani hanno un allenatore, Diacci, di notevole caratura ed esperienza, ed un roster collaudato e forte che conosciamo già anche dalla precedente stagione.  Tra le nostre fila rientrerà Govi ma purtroppo pesa ancora l’assenza di Musolesi che ne avrà ancora per qualche settimana. Speriamo anche nella ripresa di Baccarini che si è allenato tutta la settimana.

IL GUELFO non brilla contro il Montecchio

Incassata la quarta sconfitta.

GUELFO Basket ProSic- Montecchio Arena 76-88

Parziali 14-15, 29-33, 46-60

Guelfo: Wiltshire 20, Bernabini 2, Baccarini 11, Bonazzi 2, Murati 6, Bergami 8, Pieri 4, Pederzini 8, Amoni 15. All. Cavicchioli

Montecchio: Ramenghi 0, D’Amore 7, Pasoni 0, Tognato 8, Vecchi 16, Giannini 4, Degli Esposti Castori 15, Trobbiani 0, Amadio 8, Lusetti 17, Bovio 13. All. Martinelli

Una partita sotto tono contro il Montecchio offusca il cielo del Guelfo Basket ProSic. Guardando i tabellini due sono i dati significativi dell’andamento dell’incontro; innanzitutto il grande numero di falli da parte di entrambe le squadre, e del Guelfo in particolare. Il numero di punti realizzati sui tiri liberi sono stati ben 27 su 43 per i reggiani e 24 su 29 per i padroni di casa. Un gioco di fatto nervoso, una difesa spesso in ritardo e troppi falli sotto canestro dove, i giallo blu non sono mai, o quasi, riusciti a farsi valere ai rimbalzi.  Dall’altra parte i bianco/celesti hanno commesso, per fortuna, anche loro molti errori al tiro, riuscendo ad essere un poco più incisivi con tiri da tre punti soltanto nel terzo e quarto tempo. I migliori in campo Wiltshire per i bolognesi e Lusetti per i reggiani. La situazione infortuni per il Guelfo poi non ha poi semplificato le cose. Il prossimo incontro domenica 3 novembre a Castelnuovo Monti dove i ragazzi di Cavicchioli saranno chiamati a dare prova di carattere per smuovere la classifica e ridare fiducia all’organico.

IL GUELFO FA TREMARE LA CAPOLISTA

Guelfo Basket ProSic – Pall. Fiorenzuola   90-98

Parziali: 24-23, 44-44, 70-75

Guelfo: Wiltshire 17, Bernabini 3, Baccarini 4, Bonazzi 3, Murati 0, Bergami 10, Pieri 3, Govi 12, Pederzini 10, Amoni 28.

All: Cavicchioli   Vice: Paggetti e Pavarelli

Fiorenzuola: Galli 22, Sichel 15, Bracci 3, Dias 3, Livelli 9, Zucchin2, Fowler 22, Fellegara 0, Ricci 14, Maggiotto 8.

All: Galletti   Vice:

Venerdì sera al PalaMarchetti contro la prima della classe il Guelfo Basket ha quasi “rischiato” di vincere. I padroni di casa sapevano che per tentare di portare a casa la partita dovevano dare il massimo e, a dire ilo vero, ci sono andati molto vicino. Nel primo quarto i ragazzi di Cavicchioli sono partiti forte, pressando molto sotto canestro e in difesa, riuscendo a strappare al Fiorenzuola diverse palle e, soprattutto, mettendoli in seria difficoltà in difesa.  Nonostante l’assenza di Musolesi, infortunato, il navigato Francesco Amoni ha tirato fuori la sua esperienza. Stesso copione anche nel secondo frangente di gioco. Le due squadre hanno ingaggiato un duello serratissimo punto su punto ma il Guelfo era sempre di qualche punto avanti e ad una tripla del Fiorenzuola rispondeva con la stessa moneta andando a concludere in pareggio anche il secondo parziale.

Dopo la pausa nessuno delle due compagini ha abbassato la guardia ed i piacentini hanno messo a segno diverse bombe e approfittato di qualche errore di troppo sotto canestro dei guelfesi così da chiudere per la prima volta il parziale a loro favore.  Un po’ la tensione, un po’ la stanchezza nell’ultimo quarto i padroni di casa hanno iniziato a perdere terreno tanto da arrivare ad essere sotto di 12 punti ma, con un colpo di reni  ed a delle provvidenziali palle da tre messe dentro i giallo-blu si sono di nuovo fatti sotto ma, aimè in questo caso i falli hanno fatto la differenza, e così, onore al merito, il Fiorenzuola si è portato a casa l’incontro con 8 lunghezze di vantaggio