Articoli

Stampa

22° GIORNATA: Cral Ravenna - Guelfo Basket 53-55

 

SPEM Cral Ravenna: Basaglia 9, Ravaioli ne, Bianchini 13, Vistoli 2, Cirillo 6, Saccardi 8, Bartolotti 3, Scaccabarozzi ne, Raspa ne, Zannini 3, Senni 6, Morigi 4.  All. Focarelli.
 
Guelfo Basket: Vastola 2, Bacci ne, Gianasi 3, Baccarini 3, Caprara 0, Bernabini 20, Miceli 7, Ventura ne, Minghetti ne, D'Andola 8, Giordani 5, Paluan 7.  All. Serio
 
Arbitri: Sig. Bello e Sig.ina Pellegrini
 
Parziali: 18-7;  29-23;  44-31;  53-55.
 
 
7ª giornata di ritorno. La capolista Guelfo è ospite di una "nuova" SPEM Ravenna. Infatti, da un mese a questa parte, il bomber De Fanti ha lasciato la squadra. Questo non ha fatto altro che responsabilizzare i ragazzi di coach Focarelli che nell'ultimo turno hanno espugnato Castello. E in questo turno la partenza dei ravennati fa presupporre lo stesso esito. Una difesa eccezionale, grande pressione che porta a sbagliare tutti i tiri dei guelfesi. Mentre nell'altra metà campo Basaglia e compagni segnano a ripetizione portando subito il vantaggio in doppia cifra. A 22 secondi dal termine il tabellone segna 18-4, quando Baccarini realizza la tripla (unico canestro guelfese dal campo nel quarto) che fisserà il risultato sul 18-7 di fine prima frazione.
Nel secondo quarto, per fortuna di coach Serio, i ragazzi guelfesi riescono a trovare la via del canestro. Qualche cesto di Bernabini e soprattutto un'iniezione di grinta con l'ingresso di Miceli riescono a riportare la capolista a contatto.
Dopo l'intervallo il Guelfo ripiomba in un altro black out. Il problema maggiore riguarda l'attacco dove Paluan e Caprara vengono annullati. E poi Bianchini colpisce più volte con l'intero repertorio: tripla, penetrazioni e contropiede. Il vantaggio interno torna a superare i 10 punti.
L'ultimo quarto vede gli ospiti più determinati, con i canestri di Bernabini, la buona difesa di Gianasi e l'ennesima dose di adrenalina di Miceli. Il distacco si riduce nuovamente e a 2'27" il punteggio è sul 48-45 quando succede l'episodio che cambia definitivamente la partita: D'Andola ruba palla e Basaglia da dietro prova a recuperarla commettendo fallo che gli arbitri giudicano antisportivo. Basaglia, fino a quel momento un fattore in positivo, perde la testa e le sue proteste lo porteranno all'espulsione. D'Andola in lunetta sbaglia il 1º libero e infila gli altri 3 che porteranno al pareggio sul 48-48. Il Guelfo si trova per 2 volte il possesso per passare in vantaggio ma lo spreca. E a 1'30" gli arbitri espellono anche Vistoli e Giordani. Quest'ultimo sta uscendo con la palla in mano e allora prova la solita mossa di lanciare il pallone contro le gambe dell'avversario per cercare di mantenere il possesso. La manovra ha successo, soltanto che il pallone non colpisce Vistoli alle gambe, ma tra faccia e spalla. Vistoli, credendo che Giordani lo abbia fatto apposta, gli si scaglia contro colpendolo. Piccolo parapiglia generale e la decisione degli arbitri che esclude dalle fasi finali della partita i due pivot. A 1'10" dall'ultima sirena Saccardi porta Ravenna sul 50-48. Bernabini a 45" da il primo vantaggio ospite con una tripla. Poi lo stesso Bernabini recupera palla e segna nuovamente dalla lunga distanza per il +4 a 10" dal termine. Time out immediato di Focarelli e rimessa in zona d'attacco per Ravenna. Bartolotti riceve e infila la tripla della speranza in 3" (53-54). Paluan subisce immediatamente fallo con 4" da giocare. Dalla lunetta sbaglia il primo e infila quello del risultato definitivo (53-55) perché il tiro della disperazione ravennate non andrà a buon fine.
 
Partita preparata e giocata molto bene da Ravenna che sicuramente avrebbe meritato di vincere. Il Guelfo è riuscito nell'impresa di vincere una partita già persa grazie ai minuti di qualità di Miceli e Gianasi e soprattutto ai 14 punti con 5/5 al tiro nel solo ultimo quarto dell' MVP Bernabini. Arriva così la 9ª vittoria consecutiva.
"Quando riesci a portare a casa partite del genere, è un ottimo segnale" le parole di un esausto coach Serio a fine partita....
 
Prossimo appuntamento: turno infrasettimanale mercoledì 18 ore 21,00 al PalaMarchetti, ospite l'Artusiana Forlimpopoli.